40530 - Saggi sul Realismo [ 1970. Solo testo. 374 pagine ] Disponibile Disponibile presso: Agorateca
Titolo originale
Balzac, Stendhal, Zola e Nagy orosz realisták

Autore
György Lukács

Editore
Einaudi, Piccola Biblioteca Einaudi

Genere
Letteratura, Saggio, Storia

Pubblico
A partire dai 14 anni

Trama
Vera arte, per Lukács, è quella che «ritrae interamente l'uomo, l'uomo totale nella totalità del mondo sociale», arte che ebbe il suo mezzo d'espressione più adeguato nel romanzo realista ottocentesco.
A Balzac e a Tolstoj sono dedicati in questo volume gli studi più approfonditi.
La via balzachiana e stendhaliana del realismo francese non viene però continuata, secondo Lukács, né da Zola né da Flaubert, bensì dalla narrativa russa.
Dopo un saggio dedicato al pensiero critico democratico russo (Belinskij, Cernysevskij, Dobroljubov) che prepararono e accompagnarono la grande fioritura narrativa realista, Lukács studia a fondo l'opera di Tolstoj ed il suo significato sociale ed umano.
Particolare interesse hanno il suo saggio su Dostoevskij, dove l'arte del romanzo viene valutata da un punto di vista razionale e storico, e quello su Gor'kij, come fondatore del nuovo realismo socialista.

Lingue
Italiano

Formato
Libro

Stampa questa scheda
Scopri i nostri suggerimenti
Proponici una tua idea
Segnalaci eventuali errori
Inviaci una domanda

Il tuo commento è stato inserito con successo.
Verrà visualizzato non appena un amministratore lo convaliderà.

Nuova opinione