403867 - Omaggio a Umberto Boccioni [ 2009. Illustrato. 191 pagine ] Disponibile Disponibile presso: Agorateca
Titolo originale
Omaggio a Umberto Boccioni

Editore
SilvanaEditoriale

Genere
Arte

Pubblico
Per tutti

Trama
n occasione del centenario del Movimento Futurista Italiano pubblicizzato ufficialmente da Filippo Tommaso Marinetti sul quotidiano “Le Figaro” del 20 Febbraio 1909, il Museo d’Arte di Lugano partecipa alle celebrazioni con una duplice mostra. La prima, che occupa il primo e secondo piano del museo, rende omaggio a Umberto Boccioni (1882-1916), uno dei maggiori esponenti di questa fondamentale avanguardia artistica di primo Novecento. La seconda, che si snoda nelle sale del terzo piano, è dedicata a una scelta di disegni dell’artista fiorentino Primo Conti (1900-1988), sodale di Boccioni. Nell’ambito dell’esposizione consacrata a Boccioni sono per la prima volta messi in dialogo due importanti nuclei dell’artista: da un lato, le opere su carta di proprietà dello Stato italiano conservate nella sua regione natale presso la Galleria Nazionale di Cosenza, e, dall’altro, le 21 opere prefuturiste realizzate dall’artista tra il 1903 e il 1909, raccolte dallo stampatore Gabriele Chiattone e donate nel 1961 da quest’ultimo alla città di Lugano divenendo così parte integrante della collezione cittadina. La scelta delle opere da esporre è stata accurata in quanto volta a sottolineare il prezioso e notevole legame che intercorre spesso tra i due nuclei boccioniani che risultano in buona parte integrabili gli uni agli altri come le due facce di una sola medaglia. Numerosi sono, infatti, i disegni custoditi a Cosenza che hanno costituito gli “studi” preparatori per gli oli presenti nelle collezioni luganesi.

Attori principali
AA. VV.

Lingue
Italiano

Formato
Libro

Stampa questa scheda
Scopri i nostri suggerimenti
Proponici una tua idea
Segnalaci eventuali errori
Inviaci una domanda

Il tuo commento è stato inserito con successo.
Verrà visualizzato non appena un amministratore lo convaliderà.

Nuova opinione