403617 - Ai margini del vuoto: Ludwig Hohl e l'evocazione delle cose [ 2007. Solo testo. 149 pagine ] Disponibile Disponibile presso: Agorateca
Titolo originale
Ai margini del vuoto: Ludwig Hohl e l'evocazione delle cose

Autore
Peter Erismann, Anna Ruchat

Editore
Effigie edizioni

Genere
Biografia

Pubblico
Per tutti

Trama
Più che narratore Ludwig Hohl è stato aforista e pensatore, moralista rigoroso e graffiante, ha camminato lungo il secolo tenendosi sulle sponde. Pochissimi avevano letto i suoi testi. Molti, in Svizzera, sapevano della sua stanza in cantina di Ginerva, dove appendeva i fogli ai fili per stendere. Con il suo linguaggio preciso e legnoso, sul limite estremo di una desolata periferia, Hohl ha aperto un varco di "peculiarità" nel labirintico orizzonte del Novecento: "Il mio nome è Hohl (vuoto" ha scritto, "il mio compito è riempirlo".

Lingue
Italiano

Formato
Libro

Stampa questa scheda
Scopri i nostri suggerimenti
Proponici una tua idea
Segnalaci eventuali errori
Inviaci una domanda

Il tuo commento è stato inserito con successo.
Verrà visualizzato non appena un amministratore lo convaliderà.

Nuova opinione