30541 - L'isola [ 1977. Solo testo. 327 pagine ] Disponibile Disponibile presso: Agorateca
Titolo originale
Island

Autore
Aldous Huxley

Editore
Oscar Mondadori

Genere
Narrativa

Pubblico
Per tutti

Trama
Nel suo duplice aspetto di romanzo e di saggio, l'opera di Huxley ci appare oggi come la più lucida costruzione utopica del secolo; ma di un secolo che dall'utopia è stato e continua a essere tentato. Questo il legame mai interroptto di Huxley col suo e nostro tempo. L'isola immaginaria di Pala, che ha un valore allegorico e al tempo stesso scientifico, è un "luogo" dell'uomo, un luogo di storia biologicamente possibile. Può l'individuo, e con esso la società, salvare e salvarsi attraverso nuova coscienza e nuove tecniche del rapporto erotico? Da questo punto nevralgico, il più scottante di fra molti, Huxley muove il radar a spazzare tutto l'orizzonte: filosofia occidentale e orientale, dittatura e democrazie, associazione e dissociazione, tecnica del vedere, sostanza del tempo, ambivalenza della Storia. E' ancora quel suo9 modo inimitabile di far centro nel "cosmico", pur partendo dalla dialettica lineare di pochi personaggi. L'accusa è diretta principalmente ai tre "mostri" del nostro tempo: ignoranza, militarismo, procreazione incontrollata. Ma il traguardo che Huxley ci indica è quello di ricostruire l'unità dell'uomo attraverso la conoscenza della pluralità dell'uomo attraverso la conoscenza della pluralità del mondo, psichico e biologico, soggiornando nel "chiaro luogo tra il pensiero e il silenzio".

Lingue
Italiano

Formato
Libro

Stampa questa scheda
Scopri i nostri suggerimenti
Proponici una tua idea
Segnalaci eventuali errori
Inviaci una domanda

Il tuo commento è stato inserito con successo.
Verrà visualizzato non appena un amministratore lo convaliderà.

Nuova opinione